Il sognatore: quando leggere è come volare su una falena

Quello di cui stiamo per parlare è un libro secondo noi davvero indicato per questo periodo in cui dobbiamo restare a casa e quindi ora più che mai sono utili storie che davvero permettano di volare lontano. Magari sulle ali di una falena…

E potrebbe anche essere l’occasione per cimentarsi con un genere nuovo, uno di quelli che in teoria non fa per noi. Molto in teoria, ve lo possiamo assicurare perché poi ogni libro davvero è una scoperta. Ci siamo approcciati a “Il sognatore” di Laini Taylor un po’ timidamente non essendo grandi conoscitori del fantasy eppure questo libro ci ha davvero rapito sin dalle prime pagine in un vortice di storie e personaggi fantastici è vero ma che tra esseri fantastici e misteriosi guerrieri raccontano anche le battaglie che ogni giorno viviamo e storie di esseri, un tempo potenti e fantastici costretti a vivere in isolamento…Ma non vogliamo anticiparvi troppo. Il protagonista si chiama Lazlo Strange

“È il sogno a scegliere il sognatore, e non il contrario: Lazlo Strange ne è sicuro, ma è anche assolutamente certo che il suo sogno sia destinato a non avverarsi mai”  Sarà davvero così? Il libro ha una struttura narrativa molto bene articolata, la scrittura è scorrevole ma le emozioni sono palpabili in un mondo in cui alcune entità sembrano essere poco più di chimere. Sembrano perché poi nella concretissima dimensione del sogno molte realtà vengono svelate, quelle spingono i personaggi ad agire da svegli, ricordi, dolori amore e vendetta. Insomma come nella migliore e più antica tradizione letteraria, il sogno è spesso rivelatore.  I personaggi sono poi descritti nei minimi dettagli ed hanno tutti un passato da raccontare, spesso in lunghi silenzi prima che arrivi la notte e sopraggiunga il sonno.

Il sognatore è stato pubblicato nel 2018 ed è il primo libro di una duologia. Il secondo volume anche ancora non abbiamo letto, si intitola “La musa degli incubi” ed è stato pubblicato nel 2019. Se qualcuno di voi lo ha già letto aspettiamo le vostre opinioni potrebbero essere utili per altri lettori, altrimenti buon libro in attesa del secondo invito alla lettura con il capitolo conclusivo della duologia.

2020-03-29T21:14:21+00:00 March 29th, 2020|Letture dalla Palude|

About the Author: