“Può forse una distanza materiale separaci dagli amici?”

Questo libro lo dedichiamo in questi giorni di isolamento a tutte le persone che compiono gli anni. Sì il Covid-19 sta stravolgendo le nostre vite ma è importante che ognuno faccia la propria parte rimanendo a casa e seguendo tutte le indicazioni che ci vengono date sia a livello nazionale che locale. Però quanto è triste non potere fare sentire davvero la nostra presenza ad una persona cara che compie gli anni. Il libro di cui vogliamo parlare potrebbe essere il regalo giusto, un racconto da acquistare on line e che arriverebbe a casa del festeggiato semplicemente in una busta trattandosi di un volume molto piccolo. Si trova anche molto facilmente in versione ebook.

“Nessun luogo è lontano” di Richard Bach è davvero un racconto che parla di infinito. Il tempo si azzera anche se si parte con un viaggio, quello per andare al compleanno di Rae per portarle un regalo. Un viaggio sulle ali di uccelli dal colibrì al falco e poi ancora , il gufo, l’aquila ed il gabbiano solcando cieli e vette altissime planando nel sole e spinti dai venti. Una lettura emozionale brevissima anche se una sola lettura del testo è praticamente impossibile. Proprio per le sensazioni che ogni volta riesce a destare. Regalare “Nessun luogo è lontano” è davvero un gesto di profondo affetto per chi sente i legami nel profondo della propria anima, fili invisibili e fortissimi con chi è lontano o con chi, semplicemente per un motivo o per un altro non si può vedere. Sarete più felici dopo questa lettura.

“«Può forse una distanza materiale separaci dagli amici? Se tu desideri essere da Rae, non ci sei forse già?»

(questo libro ci fa pensare a Erik Satie – Gymnopédie No.1 vi consigliamo l’ascolto)

2020-03-16T16:22:35+00:00 March 16th, 2020|Letture dalla Palude|

About the Author: